La seduzione dell’antico. Da Picasso a Duchamp, da De Chirico a Pistoletto (Ravenna)

 La seduzione dell’antico. Da Picasso a Duchamp, da De Chirico a Pistoletto (Ravenna)

21/02/2016 – 21/06/2016, Museo d’Arte della Città di Ravenna

“Quel non so che di antico e di moderno...” lo scriveva Carlo Carrà in un tempo in cui, dopo la stagione futurista, era ormai rivolto ad un ripensamento del passato avviato con Parlata su Giotto e Paolo Uccello costruttore.

Un pensiero che ormai andava diffondendosi anche oltre i confini, ambiguamente definito il ‘ritorno all’ordine’ dopo le ‘avventurose’ sortite delle avanguardie che avevano segnato il primo Novecento fino agli anni della Grande Guerra.

Ma se la fase delle avanguardie storiche non poteva dirsi conclusa, almeno fino all’entrata in scena del Surrealismo, col manifesto del 1924, il clima storico era profondamente mutato, come stanno a documentare i cambiamenti di rotta di diversi protagonisti di quelle stesse avanguardie.

Francesco Vezzoli. Retrospettiva (Bolzano)

 1. Francesco Vezzoli. Retrospettiva (Bolzano)

30/01/2016 – 16/05/2016, Museion, Bolzano

Doppio progetto espositivo per Francesco Vezzoli a Museion: come guest curator, con una mostra sulla collezione Museion, e come artista, con la prima retrospettiva completa delle sua produzione scultoria. In un percorso che si snoda tra ritratto, corpo, astrazione, paesaggio, natura morta Vezzoli appone delle cornici o dei piedistalli appartenenti ad opere note della modernità e dell’antichità a lavori scelti della collezione Museion.

Germano Serafini. Laocoonte e i suoi figli (Roma)

 

30/09/2015 – 30/10/2015, TRAleVOLTE, Roma

Il giorno 30 Settembre 2015 alle ore 18.30, negli spazi dell’Associazione Culturale TRAleVOLTE (Piazza di Porta S. Giovanni, 10 Roma), si inaugura “Laocoonte e i suoi figli” un progetto di Germano Serafini in collaborazione con Giona Piacentini, con un testo di Paolo Violini.

ΕΛΛΑΣ. Gli autori greci disegnano la crisi (Roma)

 

30/09/2015 – 15/10/2015, Tricromia Art Gallery, Roma

Attraverso gli occhi di sei autori, Tricromia disegnerà un’idea di crisi con matite e colori sospinti dal vento del pensiero libero; nella convinzione che attraverso la lente di ingrandimento della Grecia si possa capire il futuro di ogni nazione.

La grande madre (Milano)

 

26/08/2015 – 15/11/2015, Palazzo Reale, Milano

Dalle veneri paleolitiche alle ‘cattive ragazze’ del post-femminismo, passando per la tradizione millenaria della pittura religiosa, la storia dell’arte ha spesso posto al centro la figura della madre, simbolo della creatività e metafora della definizione stessa di arte.

Mito e natura. Dalla Grecia a Pompei (Milano)

 

31/07/2015 – 10/01/2016, Palazzo Reale, Milano

La mostra, ideata in occasione di Expo 2015 intende presentare, attraverso più di 150 opere d’arte greca, magnogreca e romana, un aspetto poco noto del mondo classico: la rappresentazione della natura nei suoi vari aspetti e l’azione dell’uomo sulla realtà naturale e sull’ambiente. Le opere provengono da musei italiani e internazionali fra cui il Museo Archeologico di Atene, il Kunsthistoriches Museum di Vienna e il Louvre di Parigi.

Alle origini del made in Italy (Torino)

 

25/07/2015 – 10/01/ 2016, Reggia di Venaria Reale, Torino

La mostra rintraccia nella storia della produzione artistica italiana, tra Medioevo e prima età moderna, i momenti in cui la capacità di innovazione e l’eccellenza tecnica si sono unite per produrre beni che, riconoscibili per il loro stile, sono stati esportati nel resto d’Europa: dai tessuti lucchesi a quelli veneziani e genovesi, dagli avori medievali degli Embriachi alle invenzioni dell’oreficeria milanese del Cinquecento, dalle armature lombarde ai bronzetti che diffusero il gusto per l’antico, fino alle maioliche di Faenza.

 

 Ulteriori notizie al sito: www.lavenaria.it

La memoria ritrovata (Cagliari)

15/07/2015 – 15/10/ 2015, Spazio espositivo antiche Carceri di San Pancrazio,
Cittadella dei Musei, Cagliari 

Un’esposizione straordinaria di dipinti e reperti archeologici recuperati grazie all’azione investigativa del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, l’organo di diretta collaborazione del Ministro dei beni e delle attività culturale e del turismo con compiti concernenti la sicurezza e la salvaguardia del patrimonio culturale nazionale, attraverso la prevenzione e la repressione delle violazioni alla legislazione di tutela dei beni culturali e paesaggistici. Sarà possibile ammirare oltre cento opere di diversa tipologia, varia epoca e provenienza che, nel tempo, sono state oggetto di furti, sottrazioni, scavi clandestini o vendite illecite, ma che l’attività capillare dei Carabinieri ha permesso di recuperare e restituire alla comunità. Tra i dipinti spiccano per valore e importanza il celebre ritratto La Muta di Raffaello Sanzio, una natura morta di Paul Gauguin, Il Giardiniere di Vincent Van Gogh, alcune tele del ʼ400, ʼ500 e ʼ600 italiano.

Terrantica. Volti, miti e immagini della terra nel mondo antico (Roma)

23/04/2015 – 11/10/2015, Anfiteatro Flavio, Roma

Il Colosseo ospita nei suoi maestosi fornici una grande mostra dedicata ai culti della Terra, dalla preistoria all’età imperiale. “Terrantica. Volti, miti e immagini della terra nel mondo antico”, che resterà aperta al pubblico dal 23 aprile all’11 ottobre 2015, si pone nell’alveo delle tematiche affrontate da Expo 2015, con una riflessione sulla forza della madre Terra, tra umano e divino, raccontata attraverso 75 opere tra antichi reperti (statue, vasi, rilievi), e fotografie contemporanee che evocano, insieme alla sua lunga storia, paesaggi naturali che parlano dell’antichità, della sacralità e della magia della Terra.

Natura. Mito e paesaggio nel mondo antico (Milano)

22/07/2015 - 10/01/2016, Palazzo Reale, Milano I capolavori esposti in mostra esibiscono tutto un percorso basato sull’arte ispirata alla Natura nei suoi molteplici aspetti: dai vasi agli affreschi, dagli oggetti di uso comune alle decorazioni domestiche, la mostra è una vera e propria meditazione, antica ma anche attuale, sulla relazione tra uomo e ambiente dalle origini fino ai nostri giorni. Fiori, paesaggi, panorami, personaggi mitologici, vedute marine, foreste, animali e vigne fanno da sfondo bucolico a un meraviglioso viaggio nella Natura, reso possibile da importanti prestiti provenienti dal Museo di Napoli, dal Louvre, da Atene, da Berlino e dal British Museum oltre che da raccolte private.