Il tiranno sulla scena - tavola rotonda

Mercoledì 24 luglio alle ore 18:30 nel teatro di Segesta si terrà una tavola rotonda sul tema Il tiranno sulla scena.

L’iniziativa, che si colloca nell’ambito dell’attività scientifica di Progetto Segesta – Centro Internazionale di Studi e Ricerca sul Teatro Antico, sarà introdotta da Rossella Giglio, Direttrice del Parco Archeologico di Segesta; interverranno Giuseppe di Chiara (Università di Palermo), Rosa Rita Marchese (Università di Palermo), Giusto Picone (Università di Palermo), Giuseppe Pucci (Università di Siena), Giuseppe Verde (Università di Palermo).

 

Supplici a Siracusa: una tragedia siciliana

Teatro Greco di Siracusa, 51° Ciclo di spettacoli classici, 15 maggio-28 giugno 2015.

Traduzione di Guido Paduano

 - Adattamento scenico in siciliano e greco moderno di Moni Ovadia, Mario Incudine, Pippo Kaballà

- Regia di Moni Ovadia

Meeting the Odyssey. An adventure beyond arts, myths, and everyday life in Europe - Progetto teatrale internazionale 2013-2017

Il 23 maggio 2015 approda in Italia il progetto triennale internazionale Meeting the Odyssey, un viaggio collettivo alle radici dell’Europa ispirato all’Odissea omerica. Partito nel 2014 da San Pietroburgo a bordo di un veliero storico, con la partecipazione di 14 compagnie e 4 grandi produzioni e 14 instant performnces in 20 porti, finora ha attraversato il Mar Baltico e i canali navigabili d’Europa.

Fuoco greco, incendi contemporanei - «Incendi» di Wajdi Mouawad

Teatro ì, Milano
dal 2 al 14 maggio 2012

traduzione Caterina Gozzi - regia Renzo Martinelli
con Federica Fracassi, Walter Leonardi, Francesco Meola, Valentina Picello, Libero Stelluti
adattamento Francesca Garolla - scene Renzo Martinelli

produzione Teatro ì - in collaborazione con Face à face-Parole di Francia per scene d'Italia, Institut Français Milano e Delegazione del Québec a Roma

Un Edipo al femminile - Ti voglio bene più di Dio di Mimmo Sorrentino

1. Chi ha avuto occasione di conoscere il lavoro di Mimmo Sorrentino, o di incontrarlo, sa che una sua drammaturgia ispirata all’Edipo re di Sofocle non può che essere una discesa negli inferi dell’animo umano.
I testi di Sorrentino – tra cui Fratello Clandestino e Ave Maria per una gatta morta – prendono vita da una ricerca accurata svolta per decenni con ‘soggetti a rischio’ e in luoghi di disagio sociale; tale percorso di osservazione porta inevitabilmente il drammaturgo e regista ad addentrarsi nei ‘buchi neri’ della società occidentale (si veda Francesca Serrazanetti, Dall’osservazione al testo. Intervista a Mimmo Sorrentino, «Stratagemmi. Prospettive teatrali» VIII, dicembre 2008, 179-187).

Il Paflagone secondo Gadda - Una frenesia di scimie

Lettura da Carlo Emilio Gadda, Eros e Priapo, con un prologo da parti corali di Aristofane, Cavalieri.

Progetto e testo Gennaro Carillo - Regista e interprete Sandro Lombardi

Napoli, Università Suor Orsola Benincasa - Lunedì 17 gennaio 2011 - ore 16.30