Copertina Biblioteca di Classico Contemporaneo

Da Terranova a Gela. La riscoperta del passato e la tutela del patrimonio archeologico nel processo di costruzione dell’identità culturale di una comunità

Scritto da Alessandro Pace.

Abstract

Le vicende che riguardarono, tra la fine dell’800 e gli inizi del ’900, il patrimonio archeologico di Terranova di Sicilia, poi tornata ad essere Gela dal 1927, sono un interessante, e per certi versi doloroso, esempio di come il passato possa divenire strumento per costruire l’identità e la coscienza civica di una comunità. Il rapporto conflittuale della città con la propria gloriosa storia, teso tra sincero interesse e mero sfruttamento, riverbera a livello locale quanto stava facendo il giovane Stato italiano per dotarsi di una omogenea legislazione per la tutela del patrimonio culturale, ritenuto elemento fondante di una comune identità nazionale.

The archaeological heritage of Terranova of Sicily, returned Gela after 1927, shows that the past could be used to construct the identity and the civic conscience of a community. The conflictual relationship of the modern city with its glorious history, stretched between genuine interest and mere exploitation, reflects the efforts made by the young Italian government to achieve a homogeneous legislation on the pr tection of the cultural heritage, considered the core value to create a common national identity.

 

Scarica l'articolo completo

Per poter scaricare l'articolo completo devi essere un utente registrato e devi aver effettuato il login. Se non sei un utente registrato puoi registrarti gratuitamente.