Copertina Biblioteca di Classico Contemporaneo

Due archetipi narrativi greci nelle Donne di Messina di Elio Vittorini

Scritto da Maria Rita Mastropaolo.

Abstract

Il contributo si concentra sulle permanenze di modelli narrativi (archetipi) classici nel romanzo Le donne di Messina, le cui tre edizioni (1947-1948, in puntate; 1949 e 1964 in volume) consentono di ripercorrere l’itinerario poetico compiuto dall’autore nella direzione di un progressivo abbandono del romanzo “melodrammatico”, delle utopie urbane e della figura dell’eroe tragico a favore di un romanzo pienamente moderno.

 

This paper examines the relationship between Elio Vittorini and the Classical Antiquity focusing on the novel Le donne di Messina, published in three different editions (1947-1948; 1949; 1964), in which we can retrace the paths of Vittorini’s poetics: he gradually distances from classical archetypes (tragic hero; the ideal city) towards an authentically modern novel.

 

Scarica l'articolo completo

Per poter scaricare l'articolo completo devi essere un utente registrato e devi aver effettuato il login. Se non sei un utente registrato puoi registrarti gratuitamente.