XIII giornata del Centro di Studi sulla Fortuna dell’Antico “Emanuele Narducci” (sestri levante, 11 marzo 2016)

Comune di Sestri Levante, Mediaterraneo Servizi Srl Centro di Studi sulla Fortuna dell’Antico “Emanuele Narducci”, 13a Giornata di Studi “Aspetti della fortuna dell’antico nella cultura europea”

Programma

Venerdì 11 marzo 2016

Convento dell’Annunziata, Baia del Silenzio, Sestri Levante

ore 9.00

Indirizzi di saluto delle Autorità e del Coordinatore del “Centro di Studi sulla Fortuna dell’Antico”, prof. Sergio Audano

ore 9.30

Presiede Giovanni Cipriani, Università di Foggia

Paolo De Paolis (Università di Cassino e del Lazio Meridionale, Presidente CUSL)

Il ruolo di Cicerone nella formazione scolastica antica: una riflessione preliminare

Fabio Gasti (Università di Pavia), 

Isidoro di Siviglia e le origini dell’enciclopedismo medievale e moderno

Luigi Piacente (Università di Bari),

La famiglia dei Guarini e gli autori classici 

Discussione

ore 13.00

Intervallo e ristoro 

ore 15.00

Presiede Paolo Desideri, Università di Firenze

Lorenzo Braccesi (Università di Padova), 

Il Cinque Maggio manzoniano. Modello biblico e divagazioni sul tema

Franco Trabattoni (Università Statale di Milano), 

Leopardi e Platone: storia di una mancata traduzione

Maurizia Matteuzzi (Università di Genova), 

La multiforme persistenza del mito classico nel teatro del ʼ900. Una panoramica

Discussione

Grazie alla generosità della sig.ra Giovanna Narducci, del prof. Cesare Barbieri, del prof. Giovanni Mennella e della Delegazione AICC di Pavia “Domenico Magnino” sono state erogate borse di studio per consentire a giovani ricercatori in formazione di seguire i lavori dell’incontro. 

Il MIUR ha concesso l’esonero nazionale ai docenti partecipanti (Prot. AOODGPER 0041456 del 29/12/2015).

Dono, controdono e corruzione (Torino, 3-4 dicembre 2015)

Università degli Studi di Torino, Dipartimento di Studi Storici

“Dono, controdono e corruzione. Ricerche storiche e dialogo interdisciplinare”

3-4 dicembre 2015, Fondazione Einaudi, Palazzo d’Azeglio, Via Principe Amedeo 34, Torino

Programma

Giovedì 3 dicembre 2015

ore 9.15

Saluti

Introduzione

Claudia Antonetti,

Indagini sul dono a partire dall’antichità: una prospettiva da riattualizzare

Gruppo di ricerca Gift&Bribery Dip. Studi Storici

Gianluca Cuniberti, responsabile scientifico del progetto

Dono e corruzione. Obiettivi e primi risultati del progetto di ricerca

Christian Greco

Il dono nella letteratura egizia

Stefano De Martino

“Corrompere” gli dèi nell’Anatolia ittita

Dominique Lenfant

Le rôle des cadeaux et de la corruption dans les relations diplomatiques entre Athènes et l’empire perse

Giovedì 3 dicembre 2015

ore 14.15

Nicolas Richer

Influencer l’action d’autrui : remarques sur des pratiques sociales mentionnées par Xénophon

Marco Bettalli

La società ateniese del IV secolo a.C. e la guerra: iniziative private e controllo pubblico

Pietro Cobetto Ghiggia

L’arbitrato privato nell’oratoria attica privatistica del IV secolo: i rischi della ‘semplificazione’, fra parentele, amicizie e ‘malcostume’

Arnaldo Marcone

Forme evergetiche nella società del Principato: il quadro sociale

Paolo Garbarino

‘Ad legem Iuliam repetundarum’. Profili giuridici della repressione della corruzione in età tardoantica

Bernadette Cabouret-Laurioux

Les cadeaux aux empereurs et aux dignitaires comme moyens de pression : l’exemple de l’Empire proto-byzantin

Venerdì 4 dicembre 2015

ore 9.00

Valentina Toneatto

Interessi privati e beni della comunità nel discorso ecclesiastico tra Tardo Antico e Alto Medioevo

Giuliano Milani

Politica e corruzione nel Liber Falsariorum di Padova (secolo XIII)

Lorenzo Tanzini

Le pratiche elettorali e consiliari dei comuni italiani (XIII-XIV secolo): tra regolamentazione e forzature

Deborah Besseghini

Corruzione e contrabbando sul Río de la Plata. Il caso di Anita O’Gorman

(1808-1809)

Pierangelo Gentile

Doni e onorificenze tra onore e scandalo: dal Codex Astensis al caso Herz

Paride Rugafiori

Italia 1930-1960. Dono e corruzione tra etica, politica e impresa. Riflessioni dal caso Gaslini

Venerdì 4 dicembre 2015

ore 14.15

Adriano Favole e Matteo Aria

Dal dono alla condivisione: ambivalenze e complessità di due concetti seducenti

Roberto Marchionatti e Mario Cedrini

Gli economisti e il dono di Mauss

Luca Bagetto

Carisma e istituzione nell’epoca globale dei contratti. Economia civile e liberismo

Paolo Heritier

La terzietà sacrale nella vendetta, nel dono, nello scambio. La relazione giuridica tra circoli viziosi e virtuosi

Rocco Sciarrone

Dono, scambio e capitale sociale. Alle basi della forza e persistenza delle reti mafiose

Leonardo Ferrante

La mobilitazione dal basso contro la corruzione. L’esperienza di Riparte il Futuro, campagna di Libera e Gruppo Abele 

La fortuna di Virgilio nel romanzo moderno (Torino, 20 novembre 2015)

Università di Torino, Dipartimento di Studi Umanistici, Dottorato in Lettere, Curricula di Filologia e letteratura greca, latina e bizantina e di Letterature e culture comparate “La fortuna di Virgilio nel romanzo moderno: Hermann Broch e Hugo Bauza” Intervengono:Hugo Francisco Bauza (Buenos Aires) Massimo Bonifazio (Studium) 

Moderano: Ermanno Malaspina e Francisco Martin Cabrero (Studium)

Venerdì 20 novembre2015

ore 15.00 – 17.00

 

Sala lauree di Lettere, Palazzo Nuovo, via S. Ottavio 20, Torino

Classici e cinema (Bari, 17-18 novembre 2015)

Centro Interuniversitario di Ricerca di Studi sulla Tradizione (Università degli Studi di Bari Aldo Moro-Università degli Studi della Repubblica di San Marino-Università di Padova) Bari, Palazzo Ateneo, Salone degli Affreschi, 17-18 novembre 2015

“Classici e cinema. Il sangue e la stirpe”

 Nel primo di questo ciclo di incontri su classici e cinema, alcuni esempi della cinematografia di ieri e di oggi riproporranno ancestrali “nodi tragici”: conflitti di sangue e di stirpe nei quali l’intreccio tra dimensione privata e politica riconduce esplicitamente alla sfera del dramma antico. A partire da un irrinunciabile omaggio a Pier Paolo Pasolini nel quarantennale della sua morte, e ovviamente al Pasolini regista che ha fatto rivivere alcune delle più celebri icone tragiche della grecità, docenti universitari, giornalisti e critici cinematografici si confronteranno su come il cinema rielabora temi e modelli della cultura classica trasponendoli in realtà anche molto distanti nel tempo e nello spazio.

Programma

17 novembre2015  

ore 9.30

Saluti del Rettore dell’Università di Bari Antonio Felice Uricchio

Presentazione dell’evento e apertura dei lavori a cura di Olimpia Imperio e Maria Grazia Porcelli (Università di Bari)

Omaggio a Pier Paolo Pasolini: proiezione del film Edipo re

Intervengono: Massimo Fusillo (Università dell’Aquila) e Angela Bianca Saponari (Università di Bari)

ore 15.15

Proiezione del film Sogni e delitti di Woody Allen

Intervengono: Carmine Catenacci (Università di Chieti) e Vito Attolini (critico cinematografico)

18 novembre2015

ore 9.30

Proiezione del film Teatro di guerra di Mario Martone

Intervengono: Giorgio Ieranò (Università di Trento), Massimo Fusillo (Università dell’Aquila) e Oscar Iarussi (giornalista)

ore 15.15

Proiezione del film La donna che canta di Denis Villeneuve

Intervengono: Andrea Rodighiero (Università di Verona) e Gemma Lanzo (critico cinematografico)

Nelle due serate, alle ore 19.30, saranno proiettati presso il cinema Esedra (Largo Mons. Augusto Curi, 17, Bari), con pagamento di biglietto (3 euro) e ingresso aperto al pubblico cittadino, i due seguenti film:

Savage Grace di Tom Kalin (17 novembre)

Vaghe stelle dell’Orsa di Luchino Visconti (18 novembre)

CFP: war of the senses – the senses in war

War of the Senses – The Senses in War: Interactions and tensions between representations of war in classical and modern culture War has again become an omnipresent phenomenon, sadly not only in the academic world. In view of the ongoing violence and its huge impact on individual human beings and society as a whole, the question arises how such experiences can be processed and reworked in different cultural contexts.

Noi primitivi (Siena, 27-28 novembre 2015)

Il Centro AMA, con L’Associazione Antropologia e Mondo Antico e il Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne dell’Università di Siena, nell’ambito del protocollo d’intesa con la Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e per l’autonomia scolastica del MIUR, organizza il convegno “NOI PRIMITIVI. Si è sempre altri di qualcuno”, Siena, 27-28 Novembre 2015, Aula Magna Via Fieravecchia, 19